Si cerca sempre di sentirsi parte di qualcosa di comune, per non sentirsi soli e per non provare quel senso di inadeguatezza.

La diversità in mondo egocentrico e superficiale, non fa altro che allontanare la curiosità.

Si vive nell’incertezza di dover scegliere tra io e noi e il presunto equilibrio di cui si avrebbe bisogno, rimane l’utopia dei sognatori.

Lo ammetto, io sono uno di quelli!…mi rigenero nell’io per cercare di essere noi

Federico