Da esteta mi sorprendo ancora del muro che divide le immagini dalle parole, le aspettative dalla nuda realtà e ogni volta in cui le speranze vengono disattese, mi rendo conto di non avere ancora capito nulla.

Non cambierò mai e rimarrò sempre un sognatore!

Sono vittima e carnefice di questo sistema, del mio sistema e vivo ancora nell’illusione di una forma di ricompensa che renda giustizia alla spontaneità.

Dal messaggio del Natale passato, il mio mondo ha proseguito il suo percorso evolutivo e quello che è iniziato con un vizio si è trasformato in passione. Come molte passioni è diventato un hobby e incredibilmente è diventato il mio lavoro a tempo pieno.

Essendo un lavoro fondato sulla passione in un periodo di instabile soddisfazione personale, il tempo che gli dedico è assolutamente senza confini.

Dopo essere inciampato ripetutamente seguendo modalità che non condividevo, ora nonostante sia consapevole che tutto questo mi sta permettendo solo di vivere con dignità e senso di responsabilità il presente, mi sento di ringraziare la voce interiore che ha amplificato le parole di persone vere, che mi hanno appoggiato facendomi sentire che almeno per loro ero importante.

Le parole senza nessuno che le possa ascoltare, si sarebbero perse nella mia mente e non avrebbero lasciato alcuna traccia.

Auguro a tutte queste persone, di passare i giorni che seguiranno, nel miglior modo possibile.

Buone feste
Federico