Tra il caos interiore e tutto questo rumore, nemmeno il silenzio è muto.

Ogni battito del cuore segna il tempo che passa, non curante delle ferite che lascia.
Se il vento potesse davvero avere una voce, sarebbe quella che abbiamo sempre sentito, senza mai averla compresa. Sarebbe l’anima e non la coscienza!
Direbbe cosa davvero vogliamo e chi siamo realmente. Non userebbe mezzi termini, non chiederebbe il permesso di esprimersi. Sarebbe l’intenzione e null’altro!

Siamo solo viaggiatori con in testa una meta, senza avere un’idea di come poterla raggiungere.

Mia