Viviamo di emozioni e quando non riusciamo a provarne, siamo solo dei corpi persi alla ricerca di un senso!
Le corazze con cui siamo soliti proteggerci sono inefficaci, quando esperienze traumatiche riescono ad oltrepassarle, perché da quel istante tutto penetra!
Continuiamo a rincorrere la speranza di rivivere emozioni intense, cadendo nel gioco perverso del possesso, non capendo che il desiderio effimero degli oggetti privi del contesto iniziale, si dissolve nel nulla e raggiungere la consapevolezza di questi meccanismi ci toglie ancor più il fiato.
L’essere umani e pensanti è un viaggio senza fine alla ricerca del proprio equilibrio variabile.
Federico