Vivo di sogni che devo ancora immaginare e sopravvivo tra gli incubi che ben conosco.

Senza emozioni saremmo solo scatole di plastica e a volte vorremmo esserlo davvero, ma fortunatamente per quanto la vita possa averci negato di esprimere quello che saremmo voluti essere, siamo e saremo sempre: involucri con cuore, anima e cervello.

Dalle paure ci nascondiamo, dai sogni ci lasciamo cullare e forse quello che ci rende piu miserabilmente liberi, è decidere da quale parte stare sul confine che separa la verità dalla menzogna.

Ringrazio tutti voi che scrivendo Mia avete ravvivato una giornata cupa, quanto il cielo che la incornicia.

Grazie a tutti